blog

Di Abby Ellin, 9 aprile 2021 COVID-19 è il motivo per cui stai perdendo i capelli

Di Abby Ellin, 9 aprile 2021 COVID-19 è il motivo per cui stai perdendo i capelli

Spiega che qualcuno potrebbe entrare in una stanza qualche tempo dopo che un utente di sigaretta elettronica è uscito ed essere ancora esposto a goccioline infettive nell’aria.

Uno studio pubblicato online il 17 marzo sul New England Journal of Medicine ha scoperto che il virus può rimanere sospeso nell’aria fino a tre ore.

Jackler suggerisce che svapare potrebbe essere peggio del fumo a questo proposito perché l’aerosol produce una nebbia così fine che potrebbe consentire al virus di fluttuare nell’aria per periodi particolarmente lunghi.

CORRELATO: La mia rottura con Juul: 8 passaggi che mi hanno aiutato a smettere finalmente di svapare

Lo svapo potrebbe aiutare a spiegare perché alcuni giovani con COVID-19 si ammalano così tanto?

Un rapporto preliminare pubblicato il 18 marzo dal CDC ha anche suggerito che mentre la maggior parte degli americani che sviluppano gravi complicazioni da COVID-19 hanno 45 anni in su, una percentuale significativa sono giovani adulti. Secondo lo studio, circa il 38% delle persone ricoverate in ospedale a causa del virus ha un’età compresa tra i 20 ei 54 anni.

Perché così tanti giovani adulti con COVID-19 finiscono in ospedale non è ancora chiaro. Alcuni potrebbero avere una condizione preesistente che aumenta il rischio, ma il dott.Nettuno ipotizza che anche lo svapo potrebbe essere un elemento che contribuisce.

“Nella giovane coorte che sta sviluppando una malattia più grave da COVID-19, forse l’uso di sigarette elettroniche è uno dei fattori predisponenti”, dice.

Un sondaggio Gallup del 2018 ha rilevato che 2 americani su 10 di età compresa tra i 18 ei 29 anni hanno dichiarato di svapare.

Inoltre, le statistiche mostrano che le persone stanno assumendo l’abitudine di svapare in giovane età. I risultati di un ampio sondaggio di oltre 40.000 intervistati, pubblicato nell’ottobre 2019 sul New England Journal of Medicine, hanno rivelato che lo svapo tra studenti delle scuole medie, superiori e universitarie degli Stati Uniti è aumentato tra il 2017 e il 2018.

Preoccuparsi di COVID può accendere più svapo e fumo

Una sfortunata svolta nell’attuale pandemia è che l’ansia può spingere le persone a svapare e fumare ancora di più. In effetti, secondo il Financial Times, le vendite di prodotti del tabacco nel Regno Unito sono aumentate del 9% nella terza settimana di marzo.

“Le persone che svapano o fumano tendono a farlo di più durante i periodi di stress”, afferma Jackler. “Con tutti noi confinati nelle nostre case e la vita sconvolta, non mi sorprenderebbe che fumatori e svapatori affermati che hanno una dipendenza da nicotina lo facciano di più proprio in un momento in cui non è una buona idea. “

CORRELATO: Risposte a 12 domande su come gestire l’ansia al tempo di COVID-19

Esorta le persone a usare questo periodo di autoisolamento come un momento per cambiare le abitudini e smettere del tutto di svapare e fumare.

“Per proteggere se stessi e gli altri durante l’epidemia di COVID-19, vapers e fumatori dovrebbero smettere ora per ridurre il rischio di contrarre l’infezione e per aumentare le loro difese polmonari”, afferma.

L’American Cancer Society raccomanda modi alternativi per soddisfare la dipendenza da nicotina, comprese pastiglie, gomme o cerotti alla nicotina.

Horovitz incoraggia le persone a trarre vantaggio dallo stare a casa portando avanti altre attività più sane.

“Esercitati, medita, fai cose che puoi fare in casa che ti danno piacere, che si tratti di cucire, suonare uno strumento, guardare un film divertente o leggere un libro”, dice. “Ci sono molte cose che puoi fare oltre a svapare o fumare una sigaretta. “

CORRELATI: 10 modi virtuali per sfuggire alla realtà durante la pandemia del coronavirus

Iscriviti alla nostra newsletter sugli aggiornamenti sul coronavirus!

Le ultime novità sul Coronavirus

È sicuro abbracciarsi in un mondo parzialmente vaccinato?

Forse non abbracci i tuoi genitori o i tuoi nonni da più di un anno. È sicuro fare una stretta se tutti sono vaccinati contro COVID-19. . .

Di Becky Upham, 28 aprile 2021

La pandemia sta esacerbando i problemi di salute mentale negli americani con insicurezza alimentare

Il numero di famiglie alle prese con l’insufficienza alimentare era diminuito negli Stati Uniti, ma è tornato ai livelli di Grande recessione durante la pandemia. . .

Di Zachary Smith, 26 aprile 2021

Rintraccia il vax: attenzione dell’acquirente: lotta contro la frode del vaccino COVID-19

I vaccini sono gratuiti negli Stati Uniti, ma questo non impedisce ai cattivi attori di cercare di convincerti del contrario.

Di Serena Marshall, 22 aprile 2021

Tieni traccia del Vax: le donne sperimentano COVID-19 e i vaccini in modo diverso dagli uomini?

Le donne sono state particolarmente colpite dal virus stesso e dagli effetti collaterali dei vaccini.

Di Serena Marshall, 22 aprile 2021

Monitorare il Vax: Capire i motivi dell’esitazione del vaccino COVID-19

Perché alcune persone sono riluttanti a rimboccarsi le maniche e cosa c’è di sbagliato nel voler essere pienamente informati?

Di Serena Marshall, 21 aprile 2021

Lo studio mostra alcune vitamine e integratori legati al rischio ridotto di COVID-19 nelle donne

Non correre ancora in farmacia per fare scorta: i dati del sondaggio sono tutt’altro che conclusivi, afferma il team di ricerca.

Di Carmen Chai, 20 aprile 2021

Vaccinato contro COVID-19 ma ancora ansioso? Non sei solo

Ti senti nervoso anche dopo aver ricevuto il tuo vaccino COVID-19? Gli esperti dicono che è naturale. Ecco perché e cosa fare al riguardo.

Di Kaitlin Sullivan, 16 aprile 2021

Perché le donne della generazione X non hanno dormito bene durante la pandemia

La Gen Xer Ada Calhoun ha scritto un libro sul perché molte donne come lei tendono ad affrontare una crisi di mezza età unica. Poi una pandemia globale. Ecco la sua opinione su come. . .

Di Abby Ellin, 9 aprile 2021

COVID-19 è il motivo per cui stai perdendo i capelli?

Se ti ritrovi a perdere i fili, lo stress COVID potrebbe essere il colpevole.

Di Jessica Migala, 30 marzo 2021

Monitorare il Vax: il sistema di sicurezza dei vaccini COVID per il monitoraggio degli effetti collaterali funziona?

Le agenzie sanitarie continuano a monitorare la sicurezza dei vaccini, ma quando i loro dati saranno disponibili al pubblico?

Di Serena Marshall, 29 marzo 2021, vedi tutto

Scopri se la tua dieta oi tuoi geni causano il colesterolo alto. Thinkstock (2);

Per anni, gli esperti hanno esortato gli americani a mantenere sani i livelli di colesterolo nel sangue per ridurre al minimo il rischio di malattie cardiache e ictus. Per molte persone, ciò significa sottoporsi a un esame del sangue di base per il colesterolo alto, chiamato anche pannello lipidico. Ma puoi fare di più per trovare la causa sottostante del colesterolo alto.

Un pannello lipidico misura il tuo colesterolo totale, così come i componenti che compongono quel numero totale – il tuo colesterolo LDL, che può metterti a rischio di malattie cardiache; Colesterolo HDL, che può proteggere dalle malattie cardiache; e grassi nel sangue noti come trigliceridi, che possono anche aumentare il rischio di malattie cardiache e ictus.

Se i risultati del tuo pannello lipidico sono anormali, il tuo medico potrebbe consigliarti di cambiare il tuo stile di vita migliorando la tua dieta, esercitandoti di più e perdendo peso. Se il tuo colesterolo LDL è alto, il medico può anche prescriverti un farmaco per il colesterolo, come una statina o un altro farmaco per abbassare il colesterolo.

Spesso, questo test di base del colesterolo è sufficiente per guidare il trattamento e ridurre il rischio di malattie cardiache e ictus. Ma a volte sono necessarie più informazioni per capire meglio cosa sta causando il colesterolo alto, quindi il medico chiederà più test.

Le informazioni aggiuntive possono aiutare te e il tuo medico a decidere il trattamento migliore per te, secondo Samia Mora, MD, professore associato di medicina presso la Harvard Medical School di Boston, e James Underberg, MD, presidente eletto della National Lipid Association ( NLA) e professore assistente clinico di medicina presso il NYU Langone Medical Center di New York City.

Il medico può chiedere al laboratorio di controllare il tuo livello di colesterolo non HDL o richiedere test lipidici avanzati.

Cos’è il colesterolo non HDL?

Alcuni esperti affermano che il calcolo del colesterolo non HDL è un modo migliore per determinare il rischio di malattie cardiache rispetto alla sola misurazione del colesterolo LDL.

Questo è un semplice calcolo “, dice il dottor Underberg,” ma aggiunge molte informazioni aggiuntive. “Basta sottrarre il colesterolo HDL dal colesterolo totale per trovare il numero non HDL.” Il non-HDL dovrebbe essere non più di 30 punti superiore al LDL “, dice Underberg.

Un livello di colesterolo LDL di 100 milligrammi per decilitro (mg / dL) o inferiore è considerato sano, quindi un totale di colesterolo non HDL di 130 mg / dL o inferiore sarebbe un numero sano a cui mirare.

Cosa sono i test lipidici avanzati?

I test lipidici avanzati sono semplici esami del sangue che forniscono maggiori informazioni sulle caratteristiche individuali del colesterolo e sui rischi per la salute se si ha il colesterolo alto, secondo l’NLA. I risultati di questi test possono aiutare il medico a identificare la causa di uno squilibrio di colesterolo e a determinare il trattamento migliore.

Il colesterolo viene trasportato nel sangue come parte delle particelle di lipoproteine. Queste particelle hanno dimensioni, densità, composizione e altri fattori diversi, afferma il dott. Mora. I test lipidici avanzati esaminano quelle caratteristiche specifiche che sono state collegate ai rischi per la salute.

La copertura assicurativa per questi test avanzati varia da piano a piano. Se non sono coperti, i test lipidici avanzati sono in genere di circa $ 50 ciascuno, anche se i costi possono variare.

Dei test avanzati per il colesterolo alto che possono essere eseguiti da un singolo prelievo di sangue, questi sono tre dei più ordinati:

ApoB Questo test misura la concentrazione di particelle di lipoproteine ​​che hanno un marker molecolare chiamato apolipoproteina B (ApoB) sulla loro superficie. Questa è la principale proteina presente nel colesterolo LDL e misurarla può essere un indicatore migliore del rischio di malattie cardiache rispetto alla misurazione del colesterolo LDL in alcune persone. LDL-P Chiamato anche numero di particelle LDL, questo test misura il numero effettivo di particelle LDL che trasportano il colesterolo LDL per litro di plasma, secondo l’NLA. Avere un numero maggiore di particelle rende più facile per loro entrare nelle pareti delle arterie, il che può creare una cascata di eventi che porta alla formazione di placche che ostruiscono le arterie. Lipoproteina (a) Misura il livello di un tipo di colesterolo LDL chiamato lipoproteina (a), chiamata anche Lp (a). Livelli elevati possono creare un malsano accumulo di placca che porta a vasi sanguigni bloccati. Secondo i ricercatori, la lipoproteina (a) elevata può essere un fattore di rischio indipendente per le malattie cardiache.

Come i test possono aiutare con il colesterolo alto

Per spiegare i test ApoB e LDL-P (entrambi esaminano il numero di particelle nocive nella tua circolazione) ai suoi pazienti, Underberg dice spesso: “Se vuoi sapere quanto è cattivo il traffico, conoscendo il numero di auto sul strada – non il numero di passeggeri in ciascuna di esse – è un indicatore migliore “.

Quando misuri il colesterolo LDL [nel test di base] stai misurando il numero di passeggeri “, dice. Ma quello che vuoi veramente sapere è il numero di auto – o quante di queste particelle stanno colpendo le pareti delle tue arterie e sei a rischio di malattie cardiache e ictus.

Il test avanzato delle particelle LDL può anche determinare la dimensione delle particelle che trasportano il colesterolo nel sangue.

La comprensione della dimensione delle particelle ci aiuta a capire quale potrebbe essere il problema “, afferma Underberg.

Ad esempio, qualcuno con un numero elevato di particelle piccole e dense può avere una resistenza all’insulina. Le cellule del corpo non usano correttamente l’insulina per portare lo zucchero nel sangue nelle cellule e questo aumenta il rischio di malattie cardiache e diabete.

Dare un’occhiata più da vicino al colesterolo alto con questi test può cambiare il tuo piano di trattamento, dice Mora. Ad esempio, qualcuno con un colesterolo LDL alto nel test di base può sembrare un buon candidato per il trattamento con statine. Ma “potresti non aver bisogno di una statina”, dice, se i test per LDL-P e ApoB mostrano un basso numero di particelle che trasportano il colesterolo.

D’altra parte, alcune persone ricoverate in ospedale per attacchi di cuore possono avere un colesterolo LDL medio o non molto alto, insieme a HDL bassi e trigliceridi alti, dice Mora. Ma poi se controlli il loro ApoB, hanno un numero di particelle più alto, che riflette il loro rischio di malattie cardiache.

Quelli con la condizione nota come colesterolo alto familiare (ipercolesterolemia o FH) spesso hanno livelli elevati di colesterolo LDL, ApoB elevato e numeri di particelle LDL più elevati, dice Underberg. “La dimensione delle particelle sarebbe molto probabilmente grande, ma non deve esserlo”, dice, per le persone che hanno FH.

Una diagnosi di FH significherà un percorso di trattamento diverso rispetto ad altri tipi di colesterolo alto e indica anche che altri nella tua famiglia devono essere sottoposti a screening per questa condizione ereditaria.

Iscriviti alla nostra Newsletter sulla salute del cuore!

Le ultime novità in fatto di colesterolo alto

Come prendere in carico il colesterolo alto e i trigliceridi

Partha S. Nandi, MD, parla con il cardiologo e specialista in medicina dello stile di vita Cate Collings, MD, il cardiologo John G. Canto, MD e il paziente ospite David. . .

Di Katherine Lee, 27 aprile 2021

In che modo i medici trattano i trigliceridi alti (e perché sono importanti)?

I trigliceridi alti, come il colesterolo alto, possono aumentare il rischio di malattie cardiovascolari e altri problemi di salute. Ma la truffa reduslim buona notizia è che questo. . .

Di Jessica Migala, 13 aprile 2021

Cosa sta causando i tuoi trigliceridi alti? 6 colpevoli che potrebbero sorprenderti

Se ti è stato diagnosticato un alto livello di trigliceridi, potresti essere alla ricerca di modi per rendere la tua dieta e le tue routine di esercizio più salutari, ma ce ne sono altri. . .

Di Jessica Migala, 13 aprile 2021

7 fatti sui trigliceridi che dovresti sapere

Sapere cosa sono i trigliceridi, perché devono essere mantenuti al di sotto di un certo livello e come farlo è la chiave per mantenere il cuore sano.

Di Erica Patino 13 aprile 2021

Trigliceridi contro colesterolo: in cosa sono diversi e in che modo sono uguali?

Questi lipidi hanno compiti diversi nel corpo, ma entrambi possono danneggiare il tuo cuore se i livelli sono troppo alti.

Di Erica Patino 13 aprile 2021

5 diete che possono aiutare a ridurre il colesterolo

La tua dieta può avere un impatto significativo sui tuoi livelli di colesterolo. Pensa a provare una di queste diete che non lesinano sulla soddisfazione.

Di Erica Patino, 1 febbraio 2021

Il legame tra colesterolo e rischio di attacchi di cuore

Sebbene il colesterolo alto sia un fattore di rischio per l’infarto, puoi fare molto per abbassarlo.

Di Erica Patino, 1 febbraio 2021

12 cose da fare e da non fare per gestire il colesterolo dopo un attacco di cuore

Dopo un attacco di cuore, ci sono molti passaggi che puoi intraprendere per ridurre il rischio di un altro.

Di Quinn Phillips, 1 settembre 2020

7 complicazioni del colesterolo alto e come prevenirle

Il colesterolo alto può contribuire all’accumulo di placca nelle arterie, portando a una vasta gamma di problemi.

Di Quinn Phillips, 1 settembre 2020

10 domande frequenti sul trattamento del colesterolo alto, risposta

Ecco cosa devi sapere se ti sono stati prescritti farmaci per abbassare il colesterolo.

Di Brian P. Dunleavy, 1 settembre 2020 Vedi tutto

Conosci il tuo gruppo sanguigno? I genetisti che esplorano COVID-19 sono interessati. iStock; Shutterstock

Uno degli obiettivi della ricerca COVID-19 è capire perché alcune persone sviluppano casi lievi o moderati mentre altre sperimentano malattie potenzialmente letali. I ricercatori hanno compiuto progressi nella comprensione di alcuni dei fattori che fanno la differenza, tra cui l’obesità e le condizioni di salute sottostanti come il diabete e le malattie cardiache.